sabato 13 ottobre 2012

Alcamo 2012



Shai-Ulud ha detto … 

I marziani arrivarono ad Alcamo in una mattina d'autunno. La gente iniziò a radunarsi intorno alla gigantesca astronave che scintillava meravigliosamente, e i pochi turisti di passaggio si affrettarono a fotografarla ignorando l'antico castello.
Verso le undici e un quarto si aprì un portello da quella che sembrava la poppa dell'astronave, e ne uscì fuori un piccolo omino verde in tuta e scarpe da ginnastica. Si guardò intorno, disse due o tre cose in marzianese (così riferirono ai carabinieri parecchi testimoni), gettò a terra un foglietto giallo e rapido tornò dentro la nave chiudendo il portello con violenza. L'astronave ripartì in fretta.
Per terra rimase una contravvenzione per un divieto di sosta di qualche giorno prima, multa elevata a Partinico.
Nessuno seppe mai a chi togliere i punti dalla patente.

3 commenti:

Arianna ha detto...

Una prospettiva alquanto originale! Buona domenica, Arianna

UIFPW08 ha detto...

Questa mi manca e pure 100 mila volte sono andato e non l'ho fatta mai, Fretello il maestro è maetro c'e poco da fare.

Shai-Ulud ha detto...

I marziani arrivarono ad Alcamo in una mattina d'autunno. La gente iniziò a radunarsi intorno alla gigantesca astronave che scintillava meravigliosamente, e i pochi turisti di passaggio si affrettarono a fotografarla ignorando l'antico castello.
Verso le undici e un quarto si aprì un portello da quella che sembrava la poppa dell'astronave, e ne uscì fuori un piccolo omino verde in tuta e scarpe da ginnastica. Si guardò intorno, disse due o tre cose in marzianese (così riferirono ai carabinieri parecchi testimoni), gettò a terra un foglietto giallo e rapido tornò dentro la nave chiudendo il portello con violenza. L'astronave ripartì in fretta.
Per terra rimase una contravvenzione per un divieto di sosta di qualche giorno prima, multa elevata a Partinico.
Nessuno seppe mai a chi togliere i punti dalla patente.